SERVE AIUTO?

06 21.11.79.51

Per un consiglio, consulenza
o anche solo per salutarci!
Saremo lieti di aiutarti

IT’S TESTED!

Bandiere Blu 2015, le più belle spiagge italiane

Quest’anno in 280 località italiane sventolerà la bandiera blu, simbolo di acqua pulita e, soprattutto, di impegno nella preservazione del patrimonio ambientale locale.

Cerchiamo di capire il vero significato di questo simbolo e quali sono i criteri da seguire per assegnarla.

bandiera blu Bandiere Blu 2015, le più belle spiagge italiane

Ogni anno dal 1987 la FEE (Foundation for Environmental Education) assegna alle località costiere europee che soddisfano determinati criteri qualitativi la bandiera blu.È un riconoscimento molto ambito e ottenerlo non è così semplice come può sembrare dato che gli standard da soddisfare sono molti e non riguardano solamente la qualità dell’acqua che comunque deve essere eccellente. I campi da prendere in considerazione sono numerosi, a partire dalla gestione del territorio, al portare avanti un programma di educazione ambientale e promuovere forme di turismo sostenibile. Oltre a questi verranno valutati l’efficienza dei depuratori (qualora siano necessari), la presenza e la gestione della raccolta differenziata, le aree pedonali, le piste ciclabili, la presenza di accessi facilitati per disabili e la presenza e la cura degli spazi verdi, senza tralasciare la dotazione di tutti i servizi sulle spiagge. Il tutto, naturalmente, deve essere certificato e i controlli sono molto rigidi. Importante è quindi il supporto fornito da enti locali e regionali, dai sindacati balneari, dagli Assessorati regionali al turismo e dal ministero delle politiche agricole e ambientali. Stesse regole per gli approdi turistici, valutati in base alla pulizia delle acque adiacenti ai porti e l’assenza di scarichi fognari.

bandiere blu 2o15 Bandiere Blu 2015, le più belle spiagge italiane

 

” In testa c’è la Liguria…

Quest’anno sono 280 le spiagge italiane premiate con la bandiera blu e appartengono a 147 comuni sparsi per la penisola oltre a queste poi ci sono 66 approdi turistici che hanno guadagnato lo stesso vessillo.

In testa c’è la Liguria con 23 “trofei” seguita dalla Toscana che ne vanta 18 e le Marche con 17.  A seguire troviamo la Campania con 14, la Puglia con 11,  l’Emilia Romagna con 9 e ancora Veneto, Abruzzo, Lazio e Sardegna con 8.

In coda ci sono la Sicilia con 5 bandiere, la Calabria con 4, il Molise 3, il Friuli Venezia Giulia con 2 e la Basilicata con 1.

Bandiere blu anche per le località lacustri del Trentino Alto Adige che ne conta 5 e la Lombardia con 1 bandiera.

“L’incremento dei vessilli dimostra che, nonostante le ridotte risorse economiche, c’è la volontà di tanti comuni di non mettere al secondo posto l’attenzione per l’ambiente”. Queste le parole di Caudio Mazza, presidente della FEE Italia a commento delle assegnazioni sul nostro territorio nazionale.

Le Bandiere Blu e le critiche alle assegnazioni

 

Le assegnazioni delle bandiere blu non sono esenti da critiche e polemiche anzi, ogni anno vengono sollevate obiezioni soprattutto se tra gli esclusi dall’elenco dei vincitori ci sono località che in genere vengono da tutti riconosciute come meravigliose e per le quali la sensazione è che debbano accedervi di diritto.

Ma, come detto prima, la bellezza delle spiagge e la trasparenza dell’acqua non sono le uniche variabili considerate dalla FEE per l’assegnazione della bandiera. Per ottenere una bandiera blu bisogna dimostrare un impegno concreto in materia di sostenibilità ed educazione ambientale.

In ultimo c’è da considerare che, per provare ad ottenere questo riconoscimento, le singole località devono proporre la propria candidatura.

Qui di seguito i link per vedere l’elenco ufficiale delle bandiere blu per le spiagge italiane  e le bandiere blu per gli approdi turistici del 2015.

Bandiere Blu Spiagge Italiane 2015

Bandiere Blu Approdi Turistici 2015

Seguici su
Facebook Twitter Google+ Instagram LinkedIn YouTube
Pagamenti sicuri e certificati
Visa Master Card Pay Pal Poste Pay Maestro

Play Viaggi Italia - P.I 12802221007 Operante con licenza Turistica "PLAYERS" R.U. 4355
Sede operativa - via Tiburtina 912 Roma | Sede legale - via Giacomo Laurenzani 46 Roma