Tesori del Salento: ecco le località e le spiagge più belle mag19

Tags

Related Posts

Share This

Tesori del Salento: ecco le località e le spiagge più belle

Play Viaggi, Tour Operator con esperienza nel settore, vi porta a scoprire i luoghi più belli d’Italia e vi accompagna nella scelta del villaggio giusto per voi.. fidati di chi l’ha provato!

Lunghe spiagge bianche, tramonti unici, natura e olio: questi sono solo alcuni degli elementi che caratterizzano il Salento, splendida zona della Puglia.

Il Salento è un posto adatto a tutti: famiglie con bambini, coppie, gruppi di amici e chi più ne ha più ne metta, l’unica accortezza è scegliere il luogo adatto ad ogni vostra esigenza e al vostro tipo di vacanza. Scopriamo insieme cosa può offrirci questo angolo di Puglia dalle mille sfaccettature, immaginiamo un tour dei luoghi più belli del Salento e viviamolo insieme.

Gallipoli e Baia Verde

Sicuramente la meta per eccellenza scelta dai giovani è Gallipoli, con le sue discoteche e la sua nota movida vi regalerà una vacanza senza dubbio movimentata. La musica è una costante qui, di giorno e di notte fino all’alba le spiagge si accendono di colori, musica e divertimento inondando la bianca sabbia di gente che balla in acqua e fuori. Questo accade nella spiaggia di Baia Verde, poco distante da Gallipoli, precisamente al Samsara Beach o allo Stabilimento Zen. Se andate in famiglia considerate che trovare un posto abbastanza largo in spiaggia è complicato data la grande affluenza di giovani comitive, ma se vi spostate un po’ più in la del Samsara la situazione già migliora. Scegliete questa spiaggia se volete divertimento e non amate le spiagge solitarie qui di sicuro non vi annoierete!

13512920 l Tesori del Salento: ecco le località e le spiagge più belle

Anche la spiaggia di Gallipoli merita una sosta, piccola e incastonata sotto al grazioso borgo anche questa è sabbiosa ma si presenta più tranquilla rispetto a Baia Verde, quasi una piccola oasi che di sera si trasforma in una romantica location per una passeggiata in riva al mare.

Il paese, con la sua influenza araba e le sue piccole vie sempre piene di gente, è delizioso in qualsiasi ora del giorno e della notte. Si accede al borgo passando vicino al castello circondato dal mare limpido che lo rende magico agli occhi del visitatore.

Dal 2014, il castello è di nuovo visitabile ed offre una vista meravigliosa sulla distesa d’acqua e le tante torri di avvistamento in lontananza, in più potrete ammirare le grandi sale di questo maniero difensivo e imparare un po’ di storia su Gallipoli e sul territorio.

Il borgo di Gallipoli è composto da piccole case, vicoletti caratteristici e punti panoramici mozzafiato, non saprete restare immuni a queste emozioni quando vengono amplificate dalla magia delle luci calde di sera. Piccoli banchi con spezie e bouquet di peperoncino, gelaterie, bancarelle, Gallipoli in estate esplode di vivacità: famiglie e giovani scelgono di muoversi in bicicletta, (anche perché trovare parcheggio è molto difficile) respirando il dolce vento estivo o di sorseggiare una bevanda fredda in qualche bar con vista panoramica . Un’alternativa alla bicicletta, che piacerà sicuramente ai bambini, è il trenino che parte dal ponte vicino al castello, ma anche le apette stile anni 50 che sfrecciano con musica a tutto volume facendo ballare tutti i passanti creando un clima di festa.

Perdetevi nelle vie del paese, rubate con gli occhi ogni dettaglio perché lo porterete nel cuore e nella mente per tutto l’inverno seguente. Da non perdere gli antichi frantoi sparsi per il paese, dove sin dall’antichità si produceva l’oro liquido, l’olio della Puglia che è una delle eccellenze gastronomiche offerte dal territorio. Visitando il frantoio di Gallipoli verrete riportati indietro nel tempo: questo luogo quasi nascosto alla vista dei turisti meno attenti, si trova seguendo una piccola insegna e scendendo qualche scalino una volta arrivati a destinazione. Strumenti antichi che spiegano la vita dell’epoca, l’importanza dell’olio in quel periodo e gli attrezzi impiegati per spremere le olive. Questa esperienza è suggestiva ed educativa, quanti di voi sono stati in un frantoio antichissimo prima d’ora?

Porto Cesareo, Torre Lapillo e Punta Prosciutto

Porto Cesareo Tesori del Salento: ecco le località e le spiagge più belle

Avete presente le spiagge lunghe e bianche che si lasciano accarezzare da un’acqua cristallina e di un colore strepitoso? A Porto Cesareo potrete trovare uno scenario del genere. Tra un aperitivo con vista mare e una lunga passeggiata sulla spiaggia sabbiosa potrete gustarvi la giornata in assoluto relax. Nessun problema se volete fare una sfida a racchettoni, perché la spiaggia è ampia e non c’è rischio di dare fastidio agli altri bagnanti.

Punta Prosciutto è una spiaggia dal colore inconfondibile che si trova nei pressi di Porto Cesareo, una piccola oasi caratterizzata dalla spiaggia bianca e dall’acqua di un celeste incantevole. Sicuramente è tra le cose da non perdere vicino Porto Cesareo, ma c’è da dire che se la comodità e la privacy sono le vostre priorità, sarebbe opportuno visitare questa spiaggia a inizio stagione o su per giù i primi giorni di settembre. La spiaggia è infatti letteralmente invasa dai bagnanti, non dimenticate di arrivare presto per conquistare il posto migliore!

Torre Lapillo, frazione di Porto Cesareo, è conosciuta anche con il nome di Torre di San Tommaso e anche qui troviamo le spiagge bianche tipiche della zona. La torre a base quadrata, voluta da Carlo V per difendere il territorio dagli attacchi saraceni, troneggia sull’omonima spiaggia creando un suggestivo scenario specialmente al tramonto, quando i giochi di luce dovuti al saluto giornaliero del sole, rendono la spiaggia scintillante e la torre più scura: contrasto perfetto con i colori cielo.

Maldive del Salento

Spostiamoci ora nella parte a sud del Salento, tuffandoci nelle famose Maldive del Salento. Il nome che è stato attribuito a questo luogo riesce ad evocare e sottolineare i pregi di questo mare davvero bello (ma questa affermazione vale per tutto Salento). Le località più famose in questa zona sono sicuramente Pescoluse e Leuca, la prima però è davvero molto affollata e se vista con un cielo un po’ nuvoloso il mare perde il caratteristico colore celeste.

MaldiveSalento Tesori del Salento: ecco le località e le spiagge più belle

Prima di accedere alla spiaggia c’è un chiosco circondato da alberi dove potrete rinfrescarvi un po’ dal caldo estivo, in alternativa ci sono diversi ristoranti e bar sulla piazzetta antistante la spiaggia.

Qualche km prima di Pescoluse, c’è Torre San Giovanni, più tranquilla e meno gettonata rispetto alla precedente ma che che vale la pena visitare. Di ritorno dal mare infatti, potrete fare una passeggiata nella grande area pedonale tra ulivi, mare e biciclette.

Punta suina e Porto Selvaggio

31286972 l Tesori del Salento: ecco le località e le spiagge più belle

Cambiamo ora scenario, lasciamo le spiagge di sabbia per parlare di scogli contornati da natura selvaggia: due luoghi assolutamente da citare per gli amanti del genere sono Porto Selvaggio e Punta della Suina dove la natura è prepotente e  incontaminata. Rocce, scogli e alberi vi faranno sentire immersi in questo particolare contesto, mettete però in conto che se viaggiate con bambini, questi posti possono essere un po’ scomodi. In entrambe le spiagge, a causa del fondale roccioso e più profondo il mare tende ad avere un altro colore rispetto alle già citate Punta Prosciutto e Pescoluse: qui infatti i toni del blu sono scuri e accentuati perfettamente in armonia con il verde della vegetazione circostante. Per arrivare a Punta della Suina dovrete passare in una fresca pineta, inoltre se amate fare le foto questo è il posto che fa per voi!

Se per le vacanze 2017 avete scelto il Salento come meta, non scordate di andare a vedere questi fantastici posti. Se invece, ancora non avete prenotato.. beh, chiamateci per un preventivo!

Play Viaggi – It’s tested!