Viaggi di gruppo Play Viaggi

I nostri viaggi di gruppo, prevedono sempre un accompagnatore dall'Italia e un numero minimo di partecipanti. Questo garantisce oltre a tariffe molto più competitive anche tutta l'allegria di viaggiare in gruppo.

Orari ufficio

Monday - Friday 09:00 - 18:00
Saturday - Sunday CLOSED

06 - 21117951

Lunedì - Venerdì 09:00 - 18:30 // Sab 09:00 - 13:00

Top
Tour Classico dell’India – Delhi, Agra, Jaipur – – Play Viaggi
fade
3653
tour-item-template-default,single,single-tour-item,postid-3653,mkd-core-1.0,mkdf-social-login-1.0,mkdf-tours-1.0,voyage-ver-1.0,mkdf-smooth-scroll,mkdf-smooth-page-transitions,mkdf-ajax,mkdf-grid-1300,mkdf-blog-installed,mkdf-breadcrumbs-area-enabled,mkdf-header-standard,mkdf-sticky-header-on-scroll-up,mkdf-default-mobile-header,mkdf-sticky-up-mobile-header,mkdf-dropdown-default,mkdf-fullscreen-search,mkdf-fullscreen-search-with-bg-image,mkdf-search-fade,mkdf-side-menu-slide-with-content,mkdf-width-470,mkdf-medium-title-text,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive
 

Tour Classico dell’India – Delhi, Agra, Jaipur –

Play Viaggi / Tour Classico dell’India – Delhi, Agra, Jaipur –

Tour Classico dell’India – Delhi, Agra, Jaipur –

Euro995

a persona

Immergiti nel variopinto mondo indiano, scopri le meraviglie del Rajasthan e vivi le tre perle dell’India settentrionale. Delhi, Jaipur e Agra, un tour suggestivo e spirituale nelle terre dei maharaja alla scoperta di un paese ricco di storie e tradizioni tra sontuosi edifici e brillanti pietre preziose. L’India ti aspetta per sorprenderti con i suoi profumi speziati e la sua raffinata architettura.

TOUR CON PARTENZE GARANTITE MINIMO 15 PARTECIPANTI
Dal 19 al 26 Novembre 2017

Il tour prevede tutti i servizi fondamentali:

-Volo dall’Italia

-Accompagnatore dall’Italia, previsto in ciascun programma e garantito al raggiungimento dei partecipanti minimi previsti. Qualora non si raggiunga il numero, sul posto è prevista l’assistenza di guide locali parlanti italiano.

-Assistenza locale e telefonica 24h.

 

DOCUMENTI NECESSARI:

L’ingresso in India è possibile solo se muniti di passaporto individuale con scadenza minimo 6 mesi dopo la partenza. Inoltre è obbligatorio il visto d’ingresso a cui però provvederemo noi. Entro un mese dalla partenza dovrete inviarci: copia del passaporto, un modulo compilato e una fotografia formato tessera recente, su sfondo bianco e che sia 5 cm x 5 cm.

VALUTA:

La moneta ufficiale in India è la Rupia Indiana. Vengono comunque accettate la maggior parte delle carte di credito. Il cambio aggiornato a Settembre 2017: 1 Euro = 76.17 Rupie

FUSO ORARIO:

L’ìIndia fa parte dei paesi nel mondo in cui il fuso orario non corriponde a un numero intero di ore rispetto all’UTC. Infatti in India ci sono 4 ore e 30 minuti in più rispetto all’Italia, mentre quando in Italia abbiamo l’ora legale la differenza è di 3 ore e 30 minuti.

VACCINAZIONI:

Per recarsi in India non è necessario vaccinarsi ma è prudente portare con sè antibiotici e disinfettati gastro-intesinali.

CLIMA:

L’India è un paese con estensione territoriale molto vasta per questo troviamo differenti zone climatiche a seconda delle zone. Il periodo migliore per visitare Nuova Delhi e le zone che andremo a visitare è da ottobre a febbraio, per evitare il caldo opprimente che troviamo da marzo a giugno e le piogge abbondanti tra luglio e settembre. Consigliamo di mettere in valigia qualche capo pesante per la sera e abbigliamento invernale per i mesi tra dicembre e gennaio. Per il giorno invece è bene considerare pantaloni e camicie lunghe di mezza stagione contro gli insetti. Per quanto riguarda l’ingresso ai templi suggeriamo un abbigliamento consono ma specialmente di portare un paio di calze, in genere il deposito per le scarpe si trova in strada e non all’interno, può capitare di dover camminare su asfalto e terra. Sempre utili scarpe comode, cappelli, creme solari e occhiali da sole.

ELETTRICITÀ:

Qui la corrente elettrica è di 220 Volts. Prima di partire consigliamo di portare un adattatore per le prese di corrente con lamelle piatte.

CUCINA:

La cucina indiana ormai spopola anche in Italia ed è conosciuta specialmente per l’uso sapiente delle spezie. Nell’India del nord è più diffuso l’uso di carni, escluso il bovino considerato sacro, mentre nell’India del sud la cucina è prevalentemente vegetariana e ancora più speziata. Non è diffusa la cucina vegana, infatti in India è molto forte la presenza di latte e latticini nei piatti. A nord la cucina è più piccante e i piatti più consumati sono il Rogan Josh (agnello al curry), il Korna (vegetali stufati e carne) e il Gishtaba Korna (polpette di carne con spezie e yogurt), tutti accompagnati da pane non lievitato e cotto al momento.

TRASPORTI:

Sicuramente uno dei difetti di questo paese sono i mezzi di trasporto tipo pullman, obsoleti e non confortevoli quanto i nostri. In India anche lo stato delle strade è disastroso, anche se in miglioramento, la velocità possibile non supera i 50 km/h.

TELEFONO:

Per quanto riguarda la copertura telefonica, è buona. Per effettuare una chiamata in India è necessario comporre lo 0091 seguito dal prefisso della città, 11 è New Delhi, senza lo zero e poi inserire il numero da chiamare. Dall’India per chiamare in Italia basterà comporre lo 0039, a seguire il prefisso della città e il numero da chiamare.

CONSIGLI PER GLI ACQUISTI:

Prestando attenzione al peso del bagaglio per il ritorno, in India ci si può sbizzarrire con acquisti preziosi. I tessuti sono pregiati e di molti tipi, si passa dalla seta e la lana del Kashmire, ai broccati di Varanasi fino ai cotoni del Rajasthan. Sono famosi i gioielli e l’antiquariato in argento, rame e ottone come anche gli intagli in legno, le sculture in pietra dell’Orissa, le ceramiche e gli oggetti in bambù. L’India è un paese che sicuramente vi renderà difficile la scelta dei souvenir da riportare a casa proprio per l’imbarazzo della scelta.

MANCE:

Anche in India, come in ogni altro paese, le mance sono diventate quasi fondamentali per ricevere buoni servizi.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE (minimo 15 partecipanti) € 995,00

-Quota di iscrizione: Euro 40,00

-Visto consolare indiano: Euro 90,00

-Tasse aeroportuali: Euro 375 (soggetto a riconferma)

-Supplemento camera singola: Euro 255,00

 

La quota di partecipazione comprende:

-Trasporto aereo con voli di linea diretti, Air India da Roma, classe economica.

-Sistemazione in hotel, categoria 4*s, 5*, in camera doppia con servizi privati.

-Pensione completa (dal pranzo del 2°giorno alla prima colazione dell’8 giorno).

-Tutti gli spostamenti e i trasferimenti in India con pullman privato.

-Assicurazione medico-bagaglio.

-Escursioni e visite, compresi gli ingressi, con guida/accompagnatore locale parlante italiano.

-Accompagnatore dall’Italia con un minimo di 15 partecipanti

-Kit da viaggio e materiale illustrativo.

 

La quota di partecipazione non comprende:

-Visto d’ingresso in India.

-Tasse aeroportuali.

-Bevande ai pasti.

-Mance

-Tutto ciò che non è menzionato alla voce “la quota di partecipazione comprende”.

 

 

  • Departure Time
    19/11/2017
  • Return Time
    26/11/2017
  • Include
    Ingressi Musei
    Pasti
    Hotel
    Guide locali in italiano
    Trasferimenti Aeroporto
  • Not Included
    Tasse aeroportuali
1

1° giorno Italia - Delhi

Ritrovo del gruppo in aeroporto e partenza con volo di linea diretto per Delhi. Pasti e pernottamento a bordo.
2

2° giorno Delhi

In mattinata arrivo a Delhi. Una volta sbrigate le formalità di sbarco è previsto l'incontro con il nostro rappresentante locale. Trasferimento in albergo, le camere vengono rilasciate dalle ore 12:00. Dopo il pranzo è previsto l'inizio del tour in città. La visita prevede il Raj Ghat, la lastra in marmo nero in memoria di Ghandi, dove sono incise le sue ultime parole "Hey Ram", in italiano "Oh Dio!". Di seguito è prevista la visita al Jama Masjid, la più grande moschea dell'India, situata nella parte più vecchia di Delhi. L'immensa moschea comprende quattro torri, le tre grandi porte, un cortile enorme con pavimentazione in pietra rossa e una vasca dove i fedeli lavano le mani prima della preghiera. La visita continua con il maestoso Forte Rosso, che prende il nome dal colore dell'arenaria, fu costruito durante la dinastia moghul come fortezza della nuova città di Shahjahanabad, proprio sulle rive del fiume Yamuna. La fortezza ospita una grande sala per le udienze dell'imperatore, il sontuoso Trono del Pavone, un ampio giardino con piscina e canali alimentati dal fiume e infine una piccola moschea privata, chiamata Moschea delle Perle per via del marmo bianco che la caratterizza. La visita include anche l'India Gate, la porta dell'India, un monumento nazionale dedicato ai caduti della prima guerra mondiale, sotto l'arco una fiamma perpetua commemora i soldati. Si prosegue con la vista dall'esterno dei palazzi governativi per poi continuare con la visita del tempio Sikh, il Gurudwara Bangla Sahib. Il tempio rappresenta lo spirito di accoglienza indiana, qui infatti ogni giorno vengono offerti pasti gratis a 10.000 persone, visitarlo significa ammirare l'arte di un tempo tra i profumi della cucina indiana che rende la visita ancora più suggestiva. Cena e pernottamento in hotel.
3

3° giorno Delhi - Jaipur

Prima colazione e poi proseguimento della visita di Delhi con il complesso di Qutb dove si respira la vera storia della città. Il complesso, patrimonio UNESCO, comprende monumenti antichi come il più famoso Qutb Minar, il minareto in mattoni più alto del mondo, che ricorda ai fedeli di rispettare le preghiere giornaliere. Qui si trovano anche la colonna di Ashoka, famosa perchè composta al 98% di ferro e il Quwwat ul-Islam, la più antica moschea dell'India caratterizzata da stile islamico e indiano allo stesso tempo. Al termine della visita si prosegue per la meravigliosa perla rosa del Rajastan, Jaipur. Nel tardo pomeriggio è previsto il giro in rickshaw (risciò) tra i caratteristici bazar per immergersi tra i mille colori e profumi della città. Pernottamento in hotel.
4

4° giorno Jaipur

Al mattino prima colazione e poi visite per la città. Si parte con l'escursione all'Amber Fort, situata su una collina circondata dai monti, per arrivare è molto apprezzata la caratteristica salita a dorso di elefante per immedesimarsi in un Maharaja indiano. Il Forte nasce come residenza del Maharaja Raiput e della sua famiglia e all'interno si trovano più edifici a formare l'immenso complesso di arenaria rossa e marmo. La visita dell'Amber Fort lascia i visitatori estasiati dalla magnificenza delle preziose decorazioni e dalla particolarità di luoghi come la Sala della Vittoria con il suo soffitto ricoperto di specchi. Prevista una breve sosta per ammirare il celebre Palazzo dei Venti (Hawa Mahal) una delle attrazioni più fotografate di Jaipur, la sua facciata rosa così particolare fu costruita in modo da ricordare la corona di Khrishna, la divinità preferita del Maharaja. La visita prosegue con il Palazzo del Maharaja un enorme complesso di edifici, cortili e giardini riccamente decorati. Gli edifici più importanti sono il Mubarak Mahal e il Chandra Mahal. Il primo è adornato con diversi stili islamici ed ospita un museo dedicato ai tessuti indiani tra cui le sete del Kashmire, i sari e le pashmine più preziose. Il Chandra Mahal è un maestoso edificio di 7 piani, decorato con motivi floreali e specchi, dove vivono ancora i discendenti della famiglia reale, l'unico piano accessibile è il primo dove è collocato il museo dedicato ai manoscritti e ai pregiati tappeti che appartenevano ai sovrani. Si prosegue con la visita del più grande Osservatorio senza strumenti ottici del mondo, Jantar Mantar costruito nel 1724 incredibilmente il complesso astronomico, di marmo e pietra, riesce in calcoli precisi senza alcun tipo di tecnologia. Pernottamento.
5

5° giorno Jaipur - Abhaneri - Fatehpur Sikri - Agra

Colazione e partenza per Agra. Il viaggio lungo e tortuoso sarà interrotto da una piacevole sosta nel villaggio di Abhaneri che ospita una piccola meraviglia, il Pozzo Palazzo di Chand Baori. La particolarità di questo luogo vi lascerà a bocca aperta, si tratta di un pozzo con 3500 gradini scavato nella roccia, alla sommità si trova il tempio di Harshat Mata. Si prosegue per visitare la città di Fatehpur Sikri conosciuta come la "città fantasma". L'imperatore Akbar, nel 1569, la fece costruire perchè considerata terra ricca di buoni auspici ma dopo soli quattordici anni venne completamente abbandonata forse a causa di mancanza d'acqua. La città era costituita dal complesso reale, riservato all'imperatore e al suo harem e dal quartiere sacro dove è situata la moschea. L'arte indù e moghul esplode nella maestosità degli edifici, meravigliosa la vista dell'Anoop Talao la grande piscina riservata alla famiglia dell'Imperatore situata proprio vicino al palazzo imperiale. Da visitare, in particolar modo, il Panch Mahal, il quartiere femminile riservato alle moglie dell'Imperatore e la Tomba del santone Salim Christi particolare per il marmo bianco che acceca tra tutti i palazzi di arenaria rossa che la circondano. Si prosegue il viaggio e si arriva ad Agra dove si cena e si pernotta.
6

6° giorno Agra

Prima colazione e inizio del tour dedicato alla visita di Agra. Visita del magnifico Taj Mahal, una delle sette meraviglie del mondo moderno. Il mausoleo venne costruito su ordine dell'Imperatore Shah Jahan per commemorare l'amata moglie, morta prematuramente. Il Taj Mahal è l'esaltazione dell'eleganza architettonica musulmana, all'interno sono presenti 28 tipi di pietre preziose e semi preziose incastonate nel marmo bianco dell'edificio, si passa dalla giada per arrivare ai zaffiri e i lapislazzuli. Tutto qui è simbolico, la base del mausoleo infatti rappresenta il mondo materiale, la cupola invece, così circolare, indica la perfezione della divinità e infine la forma ottagonale è l'uomo, l'incontro tra materiale e spirituale. Il Taj Mahal vi sorprenderà tra la maestosità dell'esterno e il romanticismo degli interni, è impossibile non percepire l'amore che sprigiona questo luogo così suggestivo. Si prosegue con l'imponente Forte di Agra che con le sue doppie mura alte 20 metri si erge maestoso e custodisce una città nella città. Entrando si rimane stupefatti, infatti la durezza dell'esterno così imponente si trasforma in un il labirinto di edifici, giardini, moschee, saloni e camere in arenaria rossa e marmo bianco. L'incredibile eleganza delle forme morbide dell'architettura indiana, i motivi floreali e i dolci intarsi sono delicatamente d'impatto e si notano specialmente nel palazzo degli specchi, lo Shish Mahal, e nel Khas Mahal, residenza privata di Shah Jahan. Pernottamento in hotel.
7

7° giorno Agra - Delhi

Colazione e poi partenza per Delhi. Sosta durante il tragitto al mausoleo di Itimad-Ud-Daulah, noto come il piccolo Taj per alcuni elementi decorativi che ricordano il Taj Mahal. Il mausoleo fu fatto costruire dalla sposa dell'Imperatore Jehangir, in memoria di Mirza Ghiyas Bag suo padre e primo ministro dell'Imperatore. L'architettura del mausoleo è un vero capolavoro, i mosaici su pietra dura, i magici intarsi e le pietre preziose lo rendono un vero e proprio gioiellino di marmo bianco. Arrivo a Delhi, sistemazione in hotel e resto della giornata a disposizione. Pernottamento.
8

8° giorno Delhi - Italia

Prima colazione.  In attesa del trasferimento in aeroporto, tempo a disposizione dei partecipanti. Partenza per l'Italia.

Tour Location

Tour dell'India

Write a Review

Accomodation
Destination
Meals
Overall
Transport
Value For Money

You don't have permission to register