Viaggi di gruppo Play Viaggi

I nostri viaggi di gruppo, prevedono sempre un accompagnatore dall'Italia e un numero minimo di partecipanti. Questo garantisce oltre a tariffe molto più competitive anche tutta l'allegria di viaggiare in gruppo.

Orari ufficio

Monday - Friday 09:00 - 18:00
Saturday - Sunday CLOSED

06 - 21117951

Lunedì - Venerdì 09:00 - 18:30 // Sab 09:00 - 13:00

Top
Tour di Gruppo: Cile e Isola di Pasqua – Play Viaggi
fade
3649
tour-item-template-default,single,single-tour-item,postid-3649,mkd-core-1.0,mkdf-social-login-1.0,mkdf-tours-1.0,voyage-ver-1.0,mkdf-smooth-scroll,mkdf-smooth-page-transitions,mkdf-ajax,mkdf-grid-1300,mkdf-blog-installed,mkdf-breadcrumbs-area-enabled,mkdf-header-standard,mkdf-sticky-header-on-scroll-up,mkdf-default-mobile-header,mkdf-sticky-up-mobile-header,mkdf-dropdown-default,mkdf-fullscreen-search,mkdf-fullscreen-search-with-bg-image,mkdf-search-fade,mkdf-side-menu-slide-with-content,mkdf-width-470,mkdf-medium-title-text,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive
 

Tour di Gruppo: Cile e Isola di Pasqua

Play Viaggi / Tour di Gruppo: Cile e Isola di Pasqua

Tour di Gruppo: Cile e Isola di Pasqua

Euro4930

a persona

MILANO – MADRID – SANTIAGO DEL CILE – CALAMA – SAN PEDRO DE ATACAMA – LAGUNE MINIQUES/MISCANTI – SAN PEDRO DE ATACAMA – CALAMA – PINTADOS – IQUIQUE – ARICA – AZAPA VALLEY- ARICA – ISLA DE PASCUA (RAPA NUI) – SANTIAGO – MADRID – MILANO

La quota di partecipazione comprende:

  • Voli di linea Iberia da Milano, in classe economica, inclusa tassa Fuel Surcharge (YQ)
  • Voli di linea domestici Latam, in classe economica
  • Tutti i trasferimenti aeroportuali e spostamenti in pullman privato
  • Trasferimenti aeroportuali con guida o assistente locale parlante italiano
  • Visite ed escursioni previste nel programma con guide locali parlanti italiano – alcune visite potrebbero essere non private ma SIB regolari, è comunque prevista l’assistenza della guida locale parlante italiano
  • Sistemazione in hotels cat.3/ 4 stelle, in camere doppie con servizi privati
  • Early check-in il 2° giorno in arrivo all’Hotel di Santiago
  • Ingressi per le visite ed escursioni menzionate nel programma
  • Trattamento come da programma (i pasti inclusi prevedono sempre 1 bottiglietta di acqua minerale o 1 bibita + te/caffè)
  • Assicurazione di viaggio
  • Accompagnatore dall’Italia (con un minimo di 15 partecipanti)
  • Kit da viaggio

La quota di partecipazione non comprende:

  • Tasse aeroportuali voli intercontinentali e domestici (ad oggi € 85,00 + € 45,00)
  • Alcuni pasti non menzionati nel programma
  • Ingresso all’Isla de Pascua
  • Facchinaggio
  • Mance per le guide e gli autisti quantificabili in circa € 45,00 a persona
  • Extra programma in genere e tutto quanto non indicato alla voce “la quota di partecipazione comprende”

Supplementi:
(minimo 15 partecipanti)

  • Quota di iscrizione: € 40,00
  • Tasse aeroportuali € 130,00 (importo soggetto a riconferma)
  • Ingresso all’Isola di Pasqua $ 80,00 (da pagare in loco)
  • Supplemento camera singola € 750,00

I tour di gruppo prevedono tutti i servizi fondamentali inclusi:

  • Trasporto aereo dall’Italia
  • Accompagnatore dall’Italia garantito qualora si raggiungesse il numero minimo dei partecipanti previsto in ciascun programma. Nel caso ciò non avvenga, è prevista l’assistenza sul posto di esperte guide locali parlanti italiano
  • Assistenza da parte del partner locale e assistenza telefonica 24h

 

 

CILE

Documenti
E’ importante essere in possesso di un passaporto con validità di almeno 6 mesi.

Moneta
Peso Cileno (CLP)

Fuso Orario
CONTINENTALE GMT-3: -4h (rispetto all’ora solare italiana); GMT-4: -5h (rispetto all’ora legale italiana) ISOLE GMT-5: -6h (rispetto all’ora solare italiana); GMT-6: -7h (rispetto all’ora legale italiana)

Clima
Nelle zone costiere le temperature sono regolate dall’influenza del mare, mentre nelle zone interne è presente un’alta oscillazione termica poiché la Cordigliera svolge una funzione di barriera climatica.
A Santiago le temperature medie estive sono sui 20º C con punte massime di 36º C in gennaio, mentre in inverno (giugno) le temperature possono toccare i -2º C con medie attorno ai 10º C. Le piogge aumentano spostandosi verso sud, dove è presente un clima marino piovoso tra la Regione della Araucania e la Penisola di Taita. Nell’estremo sud australe si sviluppa invece un clima stepposo freddo con una diminuita quantità di piogge, mentre nel Territorio Antartico è presente un clima polare.
L’ isola di Pasqua presenta un clima unico dalle caratteristiche subtropicali.
Nella Terra del Fuoco cilena anche in estate il tempo è assai variabile con temperature massime sui 20° C e temperature minime tra i 3°C e gli 8° C. Molto ventoso.
ll periodo migliore per programmare un viaggio in Cile va da ottobre a marzo ossia durante l’estate australe.

  • Departure
    Italia
  • Include
    Ingressi Musei
    Hotel
    Guide locali in italiano
    Trasferimenti Aeroporto
  • Not Included
    Pasti
    Tasse aeroportuali
1

1° GIORNO (13 febbraio): MILANO – MADRID – SANTIAGO DEL CILE

Il primo giorno si parte con volo di linea Iberia per Santiago del Cile, con uno scalo a Madrid. Sia i pasti che il pernottamento saranno a bordo.
2

2° GIORNO (14 febbraio): SANTIAGO DEL CILE

La mattinata sarà tutta incentrata sull'arrivo nella capitale, Santiago del Cile, trasferimento e sistemazione in albergo. Dopo il pranzo individuale, ci sarà modo di potersi riposare per poi partire a visitare la città di Santiago. La visita della capitale comprende una lunga ma piacevole passeggiata per il centro, dove si potrà assaporare l'aria sofisticata di questa metropoli, in un continuo contrasto di grattacieli moderni, storici palazzi coloniali, rumore proveniente dai mercati alimentari e vita frenetica dei cittadini. Faremo delle tappe importanti, come quella al Palazzo del Governo "La Moneda" (l'ingresso non è previsto nel nostro programma), residenza del presidente della repubblica, un perfetto esempio di stile neoclassico italiano sobrio ed elengante essendoci l'impronta del famoso architetto Gioacchino Toesca. Proseguiremo poi in direzione della zona pedonale di "paseo" Ahumada, cuore dello shopping e traboccante di gente, venditori di strada, turisti e negozi di ogni tipo. Attraversando il quartiere di Bellavista e quello residenziale, caratterizzato da palazzi eleganti e dettagli pittoreschi grazie a tanti artisti che hanno scelto di esprimere il loro talento qui, ci dirigeremo verso la parte antica della città dove faremo un breve giro espositivo. Proseguiremo per la collina, dove potremo ammirare la città dall'alto e se saremo particolarmente fortunati potremo scorgere in lontananza le vette innevate delle Ande.  La giornata terminerà con il pernottamento. 
3

3° GIORNO (15 febbraio 2018): SANTIAGO – CALAMA – SAN PEDRO DE ATACAMA

Dopo la prima colazione, ci trasferiamo in aeroporto per partire con volo di linea alla volta di Calama. All'arrivo, ci dirigeremo verso San Pedro de Atacama, che si trova a circa 100 km dall'aeroporto. Il pomeriggio sarà interamente dedicato alla visita della Cordillera del Sal, un paesaggio lunare spettacolare, dove non c'è alcuna traccia di vegetazione, caratterizzato da guglie rossastre che si alternano a lunghe distese di sabbia nera. Procederemo per la Valle de la Muerte, un'area molto interessante dal punto di vista geologico, fino ad arrivare a Las Tres Marias, un blocco di pietre che ricordano la Vergine Maria in preghiera. Infine, arriveremo alla meraviglliosa Valle della Luna, caratterizzata da un suggestivo miscuglio di colori e forme rocciose che è difficile non associale al pianeta Marte ed esserci letteralmente trasportati.  La sensazione che si prova è molto intensa, di piacevole perdita di un punto di riferimento terrestre, dato che ci si ritrova circondati da laghi rimasti senz'acqua con la superficie bianca che riflettono una luce particolare specialmente al tramonto. Dopo tanta meraviglia, si rientra in albergo. Cena e pernottamento.
4

4° GIORNO(16 febbraio 2018): SAN PEDRO DE ATACAMA, LAGUNE MINIQUES/MISCANTI

La quarta giornata la trascorreremo a visitare le Lagune Altiplaniche di Miñiques e Miscanti, due laghi di alta quota situati a più di 4000 metri di altura nella Riserva Nazionale Los Flamencos. L'esplosione dei colori a cui assisterete è stupefacente: l'acqua color turchese dei laghi contrasta con il colore giallo-rossiccio delle rocce e con le erbe gialle del deserto. Proseguiremo con una breve sosta a Socaire, un piccolo villaggio di circa 300 persone, dove visiteremo una chiesa che risale al periodo del colonialismo. Pranzeremo in corso di escursione e faremo una successiva sosta a Toconao, grazioso villaggio costruito in pietra vulcanica e famoso per il suo artigianato locale dove vi consigliamo di acquistare un originale souvenir. Ci dirigeremo poi verso il Salar de Atacama, un immenso lago di sale di rara bellezza, con rocce dalle mille forme, colori contrastanti, senz'altro uno dei posti più belli dove poter ammirare la natura nella sua più totale esplosione. All'interno del lago potrete ammirare la Laguna Chaxa, regno dei fenicotteri rosa e uno dei posti migliori dove poterli osservare. La giornata termina con il rientro in albergo a San Pedro de Atacama, cena libera e infine pernottamento.
5

5° GIORNO (17 febbraio 2018): SAN PEDRO DE ATACAMA

Sveglia all'alba per partire verso El Tatio, uno dei campi geotermici più grandi al mondo, con più di 80 geyser attivi con eruzioni fino a 6 metri di altezza. La loro massima attività avviene all'alba ma emettono ampie colonne di vapore bianco per tutto il giorno. Durante la mattinata, c'è anche la possibilità di fare un bagno nelle piscine geotermiche di acqua termale che arrivano fino ai 30° e potersi rilassare mentre si gode il paesaggio surreale intorno. La prossima tappa nella giornata è la visita a Machuca, un piccolo villaggio di circa 20 case e una chiesetta che è anche l'attrazione principale per via della sua dimensione e storia. Il paesino risale a migliaia di anni fa ed è distribuito su un territorio quasi del tuo desertico che ci fa catapultare indietro nel tempo. Dopo la visita, si riparte in direzione di Tulor e Quitor, altre mete molto importanti dal punto di vista geologico e storico. Tulor è un sito archeologico di grande importanza in quanto risale a più di 3.000 anni fa, quando a causa dei cambiamenti climatici le popolazioni indigene sono state costrette ad abbandonare il posto. Tutti gli edifici sono stati costruiti in fango e sono di forma circolare. Quitor, invece, è una fortezza costruita circa 700 anni fa a scopo difensivo.  La giornata si conclude con il rientro a San Pedro, cena libera e poi pernottamento.
6

6° GIORNO (18 febbraio 2018): SAN PEDRO DE ATACAMA – CALAMA

Dopo la prima colazione, si parte alla visita dei petroglifi di Yerbas Buenas. All'arrivo ciò che vi comparirà davanti agli occhi sarà un'esperienza davvero mistica e contemplativa. Le incisioni rupestri catapultano chiunque le osservi indietro nel tempo, in un'epoca lontana dalla nostra e per qualche momento si sperimenta un piacevole smarrimento interiore. Proseguiremo poi in direzione della Valle de Arcoiris, un'area molto particolare in quanto caratterizzata da montagne dai colori molto contrastanti derivati dalla diversa composizione mineralogica. E' un deserto fatto di rocce e girare intorno ad esse sembrerà come se steste su un pianeta diverso. La giornata si concluderà con il ritorno a Calama e successiva sistemazione in albergo, cena e pernottamento.
7

7° GIORNO (19 febbraio 2018): CALAMA - PINTADOS - IQUIQUE

Dopo colazione, partiremo verso Chuiquicamata, la più grande miniera di rame a cielo aperto al mondo. La particolarità di questo luogo è la sua storia del tutto singolare in quanto la cittadina che ospita la miniera è stata creata appositamente per accogliere i lavoratori e le proprie famiglie. Visitarla ricorda molto gli studios di un grande film, con grandi supermercati, fabbricati e case ma la sensazione che si prova nel vedere questa voragine mostruosa, la profondità supera i 1000 metri, è quella di sentirsi parte di un labirinto, dove ogni sentiero porta verso misteri tutti da scoprire. Nel corso del tempo, per motivi di sicurezza la cittadina è stata trasferita a km di distanza ed è diventata ciò che oggi si chiama Calama con circa 150.000 abitanti. Al termine della visita, partiremo per Iquique, con una sosta intermedia alla Riserva Nazionale del Tamarugal. Qui potremo osservare come l'arido terreno del deserto si trasforma in boschi di tamarugos, alberi che si trovano solo qui e che si sono adattati nel corso del tempo al terreno secco e salino. Infatti le sue radici sono profondissime in modo tale da poter raggiungere le falde acquifere sottoterra. Nella Riserva Nazionale sarà anche possibile osservare raffigurazioni antropomorfe precolombiane che illustrano figure di uomini, animali oppure uccelli che risalgono all'epoca precolombiana. Lo scopo di tali geoglifi era quella di indicare i percorsi commerciali, la presenza di acqua e spesso esprimono anche credenze religiose degli indigeni. Faremo una breve sosta alle raffinerie di Humberstone e Santa Laura, oggi abbandonate e diventate delle città fantasma. E' interessante passeggiare tra le strade e guardare negli edifici per poter osservare e immaginare com'era la vita di allora.  Dopo il pranzo continueremo il nostro tour in direzione di Iquique, dove ci fermeremo per la notte.
8

8° GIORNO (20 febbraio 2018): IQUIQUE - ARICA

Dopo aver fatto colazione, si parte alla volta di Arica. Durante il tragitto, faremo una sosta nei pressi di Huara per vedere i geoglifi del Cerro Unitas e in particolar modo per osservare il grande geoglifo conosciuto come il "Gigante di Atacama". Questa grande figura antropomorfa è alta 119 metri e ancora oggi sono sconosciuti i motivi della sua creazione. In parte si ritiene che fosse l'illustrazione di una divinità sconosciuta venerata dalla popolazione locale; un'altra teoria, invece, afferma che sia una sorta di calendario astronomico che aiutava a capire il movimento della luna. A distanza di secoli, ancora oggi ci sfida a trovare una soluzione al suo mistero. Pranzeremo durante l'escursione e poi ripartiremo in direzione Arica. L'arrivo è previsto in serata, segue cena e pernottamento.
9

9° GIORNO (21 febbraio 2018): ARICA – AZAPA VALLEY- ARICA

Dopo colazione, si parte per visitare Arica, una piccola cittadina balneare non molto lontana dal confine con il Perù. Visiteremo la cattedrale di San Marco e la Casa della Cultura, importanti perché sono state progettate da Gustavo Eiffel, lo stesso architetto che progettò anche la Torre Eiffel. E' molto interessante salire fino al Morro di Arica, dato che da qui potremo vedere un bel panorama sulla città e sul porticciolo dei pescatori dove si potranno avvistare pellicani e leoni marini. Dopo pranzo, si partirà per la Valle di Azapa, dove potremo osservare i geoglifi di Lluta, altri disegni primitivi fatti dagli indigeni utilizzando le pietre. Tra di essi noteremo tanti lama che dimostrano l'importanza che la popolazione del posto dava alle carovane dirette a Tiahuanaco in epoca precolombiana. Visiteremo poi il Museo Archeologico di San Miguel Azapa, molto importante dal punto di vista archeologico perché avremo la possibilità di vedere alcune tra mummie più antiche del mondo, risalenti addirittura al 5.000 a.C e appartenenti ai Chinchorro. Si rientra poi ad Arica, cena e pernottamento.
10

10° GIORNO (22 febbraio 2018): ARICA – ISLA DE PASCUA (RAPA NUI)

Sveglia presto al mattino e trasferimento in aeroporto per partire con volo di linea per l'Isola di Pasqua con uno scalo a Santiago. Il volo dura 5 ore circa e all'arrivo ci trasferiremo subito in albergo. Pranzo e pomeriggio libero, dove si potrà finalmente familiarizzare con l'isola, trascorrere qualche ora in totale relax oppure andare alla scoperta di qualche angolo di paradiso nascosto al turismo di massa. La cena sarà in un ristorante locale dove assisteremo a uno spettacolo folcloristico. Segue poi il pernottamento.
11

11° GIORNO (23 febbraio 2018): ISLA DE PASCUA

Dopo la prima colazione, passeremo l'intera giornata in escursione. La prima tappa sarà il sito archeologico di Anakena. Questo sito è famoso per le sue statue in pietra, i Moai. Sono 7 sculture perfettamente allineate che guardano verso il mare, accompagnate sullo sfondo da grandi palme di cocco e una distesa di sabbia bianca che riflette la luce. Non molto distante da Anakena, si trova il sito archeologico di Rano Raraku, uno dei più grandi al mondo. Sulla collina verde una distesa infinita di moai, circa 400, che ricordano una tradizione millenaria e misteriosa. Da qui venivano poi trasportati in tutta l'isola ma ancora è incerto il modo in cui avveniva ciò, dato che alcune statue sono alte persino 10 metri e pesanti almeno 80 tonnellate. Dopo il pranzo a sacco, nel pomeriggio si prosegue alla visita di Ahu Tongariki, il sito più affascinante dell'isola per la sua importanza. La contemplazione davanti a queste enormi statue potrebbe durare un tempo infinito, perché il fascino e il mistero legati a questi moai fa dimenticare tutto il resto, trovandovi davanti a loro non vorrete più allontanarvi. L'ultima tappa è Ahu Akahanga, "la piattaforma del re", dove si ritiene sia sepolto il primo re dell'isola. Alla fine della visita, si ritorna in albergo, segue la cena e il pernottamento. 
12

12° GIORNO (24 febbraio 2018): ISLA DE PASCUA

In seguito alla prima colazione in hotel, si parte alla visita di Rano Kau, uno dei tre vulcani principali dell'isola. E' alto 310 metri e ha un cratere di 1,6 km di diametro con all'interno una laguna di acqua profonda 11 metri. E' uno dei punti più alti dell'intera isola e la vista è da mozzare il fiato: un lago nel vulcano, con le pareti che cadono a picco, l'immenso oceano sullo sfondo e un silenzio inusuale vi travolgerà in pieno. Proseguiremo la visita a Orongo, un villaggio costruito in pietra e in seguito centro religioso. Rappresentava il sito dove ogni anno la cerimonia dell'uomo-uccello, funzione che permetteva di scegliere la persona che avrebbe affiancato il re sull'isola. Negli anni 70 sono state ricostruite 53 case in muratura dall'archeologo William Mulloy. Rientreremo in albergo per pranzo, con in mente la successiva tappa ad Ahu Akivi: gli unici 7 altissimi moai che sono rivolti verso il mare. L'ultima tappa della giornata sarà la visita di Puna Pau, un cono vulcanico che è di colore rosso per via del deposito di ferro. Si rientra poi in albergo, cena libera e pernottamento.
13

13° GIORNO (25 febbraio 2018): ISLA DE PASCUA – SANTIAGO

Dopo la prima colazione, ci si trasferisce in aeroporto e si parte con volo di linea per Santiago. A bordo sarà offerto un veloce snack. Si arriverà in tarda serata e si andrà direttamente in hotel che non si trova molto lontano dall'aeroporto. Dopo la cena libera segue il pernottamento.
14

14° GIORNO (26 febbraio 2018): SANTIAGO – MADRID

Dopo colazione, ci si trasferisce nuovamente in aeroporto a piedi e si parte con il volo di linea per Madrid. Pasti e pernottamento direttamente a bordo.
15

15° GIORNO: MADRID – MILANO

Si arriverà a Madrid nella prima mattinata, scalo e partenza con volo di linea per Milano Malpensa dove si arriverà in tarda mattinata.

Tour Location

Write a Review

Accomodation
Destination
Meals
Overall
Transport
Value For Money

You don't have permission to register